Salute delle donne

Come decifrare l’esame del sangue per la toxoplasmosi?

Nelle fasi della preparazione alla gravidanza e, naturalmente, durante la gravidanza stessa, si consiglia a un ginecologo di sottoporsi a una serie di test e di eseguire alcuni esami del sangue di laboratorio. Nei risultati dell'analisi, il medico presta attenzione a determinati indicatori - anticorpi, che aiuteranno a diagnosticare infezioni acute o croniche. Una delle infezioni più significative sarà la toxoplasmosi.

Cos'è la toxoplasmosi e quanto è pericolosa?

Come decifrare l'esame del sangue per la toxoplasmosi?

La toxoplasmosi è una malattia parassitaria, che provoca protozoi intracellulari - toxoplasma.

Questi protozoi hanno un ciclo complesso di vita e di sviluppo, uno schema per cambiare gli ospiti, e il proprietario finale saranno gatti e altri rappresentanti di felini.

La via principale di infezione da toxoplasma è attraverso la bocca, per esempio con carne, verdure e bacche non sufficientemente arrostite che sono state contaminate con terreno infetto.

Nella maggior parte delle persone sane, la toxoplasmosi non causa un quadro clinico severo e sintomi specifici e procede come una lieve malattia catarrale.

Il più grande pericolo di toxoplasma è per le donne incinte. il patogeno penetra nel feto, attraverso la placenta. Quando l'infezione fino a 12 settimane di gestazione, la malattia è registrato in 15 - 20% dei neonati con grave decorso clinico: aborto spontaneo, di nati morti, forti urti del bambino (ritardo mentale, cecità, l'allargamento del fegato o la milza).

Con l'infezione della madre nel terzo trimestre, l'infezione del feto si verifica nel 65% dei casi. Spesso, dopo la nascita, i bambini sono in buona salute, ma un paio di anni dopo possono essere diagnosticati gravi danni agli organi della vista, dell'udito e del ritardo mentale.

La diagnosi è un'infezione significativa con il toxoplasma, vale a dire trasporto e la malattia stessa. Per differenziare queste condizioni, un esame del sangue di laboratorio aiuterà a determinare se si tratta di un portatore o di una malattia, rilevando determinati anticorpi. Quando una persona contatta il toxoplasma, il sistema immunitario reagisce producendo anticorpi contro di esso e due tipi di immunoglobuline IgM e IgG possono essere rilevati nel sangue venoso (un materiale di studio).

Decodifica il risultato dell'analisi per la toxoplasmosi: la norma di IgG e IgM

Nell'analisi del sangue, occorre prestare attenzione alla presenza di anticorpi IgM e IgG, che consentono di escludere o confermare una diagnosi preliminare.

L'immunoglobulina normalmente IgM è assente nel siero del sangue. Appare solo nel periodo acuto della malattia, nella prima settimana della malattia il suo titolo è 1:10, la concentrazione massima è raggiunta entro 4 settimane, di regola, è 2-3 settimane della malattia, e scompare completamente in pochi mesi.

Le immunoglobuline di questa classe sono diagnosticate nel 75% dei neonati. IgM negativo consente di confutare la presenza di infezione acuta, che esiste meno di due settimane, ma non esclude l'infezione di un corso più lungo. In caso di infezione ripetuta, il titolo IgM aumenta di nuovo.

La diagnosi precoce di toxoplasmosi è molto importante per le donne in gravidanza a causa del rischio di infezione fetale, che può causare la morte, aborto spontaneo o di nascita con gravi anomalie congenite e malformazioni. In caso di diagnosi e trattamento tempestivi, il rischio di danno fetale è ridotto del 60%. Poiché l'IgM non può penetrare nella placenta, la sua rilevazione nel sangue venoso del neonato indica un'infezione innata.

Come decifrare l'esame del sangue per la toxoplasmosi?

Immunoglobulina classe G toxoplasma è diagnosticata nel sangue un paio di settimane dopo l'infezione primaria, per garantire una protezione a lungo termine. Il suo livello aumenta durante il decorso attivo dell'infezione.

Una volta che il parassita diventa inattivo, il livello di immunoglobulina è stabilizzato. Anche una volta di fronte al patogeno, il corpo dimostra cambiamenti nel contenuto quantitativo di IgG.

La determinazione nel sangue di questa immunoglobulina viene effettuata allo scopo di determinare il periodo di recupero della toxoplasmosi e la valutazione della formazione di immunità.

Variazioni di valori

Le donne nello studio per la toxoplasmosi con IgM positivo e positivo e IgG dovrebbero sottoporsi a un secondo studio in un paio di settimane per analizzare le dinamiche della malattia. Se il titolo non aumenta, allora questo indica toxoplasmosi cronica, quindi, con un aumento del titolo - il processo è acuto.

Le indicazioni per la nomina di ulteriori studi sierologici saranno:

  • donne incinte, per chiarire i risultati;
  • pazienti con toxoplasma che ricevono un trattamento specifico;
  • Neonati nati da madri infette con una storia di pesantezza;
  • contingenti epidemicamente significativi: veterinari, allevatori di gatti;
  • pazienti con sintomi clinici caratteristici della malattia.

Perché il risultato è positivo o negativo?

Per ottenere un risultato affidabile dell'analisi, è necessario osservare un certo numero di regole e ottenere determinate condizioni. In primo luogo, lo screening per toxoplasmosi, oltre a studi di laboratorio sui livelli di sangue venoso di anticorpi, dovrebbe includere altri metodi di ricerca - siero, che possono essere assegnati un ginecologo leader, malattia infettiva specialista, medico generico o pediatra. In secondo luogo, mezz'ora prima dello studio è vietato fumare. Solo se queste condizioni sono soddisfatte, i risultati saranno affidabili.

Come decifrare l'esame del sangue per la toxoplasmosi?

IgG negative sulla toxoplasmosi parleranno dell'assenza di infezione in passato. Tuttavia, si raccomanda un secondo studio, con l'obiettivo di eliminare completamente l'infezione, dal momento che, probabilmente, gli anticorpi semplicemente non hanno avuto il tempo di svilupparsi. In presenza di immunodeficienze, è necessario essere estremamente attenti a decifrare le analisi.

IgM negative e IgG positive nella toxoplasmosi possono indicare l'attivazione di un'infezione latente o cronica.


Se si sospetta una toxoplasmosi, i risultati del test mostreranno IgG negativo e IgM negativo, quindi la diagnosi verrà rimossa - non ha trovato la sua conferma. Questa è la norma per una donna sana che pianifica una gravidanza.

Per prevenire lo sviluppo della toxoplasmosi, è necessario evitare il contatto con i gatti, in particolare le facciate dei gatti e la terra. Tutti i prodotti che una donna mangia, dovrebbe essere sufficiente trattamento termico. Le regole elementari di igiene, specialmente nelle donne in gravidanza, dovrebbero essere al più alto livello.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

8 + 1 =