Salute delle donne

Cos’è la criodistruzione?

La criodistruzione è l'effetto delle basse temperature sulla posizione del tessuto patologicamente alterato, che viene prodotto con uno scopo terapeutico. Le neoplasie durante il congelamento vengono distrutte, la crescita delle cellule con struttura rotta si interrompe. L'operazione è ampiamente utilizzata per rimuovere tumori benigni in medicina veterinaria, dermatologia, ginecologia e cosmetologia.

Pro e contro della procedura

Cos'è la criodistruzione?

L'azoto liquido viene utilizzato per la criodistruzione. Dopo l'esposizione l'acqua intracellulare si blocca immediatamente, microcristalli di ghiaccio danno alla membrana all'interno delle cellule, le strutture cellulari sono distrutti, il movimento si arresta malignità in protoplasm.

La procedura dura da 25 secondi a 2 minuti. La difficoltà dell'operazione con l'azoto liquido risiede nella corretta definizione dei confini dell'area, che deve essere congelata.

Sotto l'influenza delle basse temperature, si forma una zona di cronecrosi, una linea di transizione tra la zona di congelamento e la zona di ipotermia. Nella zona dell'ipotermia si verifica un danno cryo irreversibile.

I fuochi del gelo sono sempre più profondi della vera zona del tessuto degenerato.

La punta, attraverso la quale viene alimentato l'azoto liquido, dovrebbe mostrare la superficie in cui il tessuto danneggiato è stato localizzato il più accuratamente possibile. In primo luogo, la punta è incollata sulla pelle, ma mentre si raffredda fino alla temperatura minima (-80 ° C), si separa facilmente dalla superficie dell'epidermide.

Le qualità positive dell'operazione includono i seguenti fattori:

  • Non bisogna pensare all'anestesia, poiché l'effetto delle basse temperature ha un effetto analgesico;
  • Il sanguinamento è assente;
  • La procedura è abbastanza semplice e non richiede una formazione specifica e una pratica a lungo termine;
  • Non ci sono cicatrici post-operatorie;
  • Il rischio di metastasi è minimo;
  • Dopo la procedura, le recidive non si verificano;
  • Non sono richieste cure postoperatorie e riabilitazione;
  • È facilmente trasferito, l'effetto traumatico è ridotto al minimo, l'intossicazione non si verifica;
  • I difetti estetici non appaiono;
  • Con il rifiuto delle neoplasie benigne, vengono immediatamente sostituiti da un tessuto sano dell'epidermide, che è stato sottoposto a crio-esposizione.

Per molti tumori, per esempio, papillomi e verruche, questo metodo di rimozione è universale e non richiede la preparazione preoperatoria.

Svantaggi della procedura:

  • Il restauro del tessuto è piuttosto lungo - a volte occorrono fino a 3 settimane per guarire;
  • Il gelo non è solo influenzato dalla neoplasia, ma anche dai tessuti circostanti.

In alcuni casi, dopo la procedura, è necessario eseguire interventi chirurgici convenzionali in modo aperto, se la crescita è più grande del previsto, o l'accesso ad esso è difficile - la punta non può essere premuto a fondo.

L'uso di azoto liquido in ginecologia

Cos'è la criodistruzione?

Cauterizzazione con azoto liquido è stata ricevuta in ginecologia. La criodistruzione della cervice è il metodo più delicato di intervento chirurgico nel trattamento dei cambiamenti patologici nel collo dell'organo riproduttivo.

La procedura non causa la formazione di tessuto cicatriziale e non peggiora l'elasticità dei tessuti cervicali, il che consente di utilizzarlo in donne nullipare.

Questo metodo di trattamento è usato per tali malattie:

  • papilloma e condiloma della vagina e della vulva;
  • l'erosione;
  • leucoplachia della cervice;
  • pseudo-erosione della cervice uterina - localizzazione dell'epitelio cilindrico sulla superficie della vagina;
  • trattamento dei polipi del canale cervicale dopo la rimozione chirurgica;
  • cisti di cisti;
  • displasia della cervice I, II grado;
  • granulazione dopo isterectomia;
  • eversione della membrana mucosa del canale cervicale nella cavità vaginale.

Le controindicazioni per gli effetti della cauterizzazione fredda sono:

  • malattie ginecologiche infiammatorie: nella fase di esacerbazione e cronica;
  • presenza di infezioni veneree;
  • sospetti processi oncologici degli organi riproduttivi;
  • fibromi;
  • endometriosi;
  • basso grado di purezza dello striscio;
  • deformità cicatriziale.

È impossibile eseguire la criodistruzione in presenza di malattie somatiche nella fase di esacerbazione.

Criodistruzione erosione cervicale e la rimozione di tumori alla vulva e della vagina si svolgono nella prima settimana del ciclo mestruale - fino a 10 giorni al massimo.

Dopo cauterizzazione, compare crio-edema, dopo 30 minuti, si verifica la formazione di una crosta. La guarigione delle ferite è accompagnata da un aumento dello scarico acquoso, che aumenta entro la fine della prima settimana dopo l'intervento chirurgico e termina dopo 20-25 giorni. L'epitelizzazione della cervice si verifica in 6-8 settimane.

Criodistruzione in dermatologia

Dermatologia utilizza azoto liquido per rimuovere:

  • macchie pigmentate;
  • emangiomi;
  • nevi;
  • sui gradini;
  • neoplasie di origine virale: papillomi, condilomi e verruche.
Cos'è la criodistruzione?

A volte il metodo viene utilizzato per trattare alcuni tipi di cancro della pelle. Le controindicazioni all'intervento chirurgico sono processi infiammatori purulenti. La criodistruzione di verruche e altre neoplasie cutanee procede secondo lo schema seguente.

All'area su cui si trovano i tessuti patologicamente alterati, l'azoto liquido è fornito da una punta. A volte le aree della pelle vengono trattate con tamponi di cotone inumiditi in un reagente.

La pelle sbianca, ispessisce, può apparire una tenerezza tollerabile, si avverte formicolio, ma nella maggior parte dei casi la sensibilità scompare completamente. Entro 1,5-3 ore dopo la procedura, c'è gonfiore, e ci sono vesciche - come nel normale congelamento. Contengono un liquido di origine sierosa o emorragica.

La guarigione inizia tra 14 e 40 giorni, a seconda delle dimensioni dell'area interessata e della reazione individuale all'intervento chirurgico.

Il tessuto necrotizzato strappato via, una macchia rosa che rimane al posto della vescica, inizia a essere epitelizzata. Il processo di rigenerazione termina dopo 6 mesi. La pelle al posto del congelamento in qualità corrisponde a un tessuto circostante sano.

La criodistruzione di papillomi e condilomi esclude la recidiva di neoplasie solo nella zona in cui è stata eseguita l'operazione. Poiché queste neoplasie sono un'eziologia virale, non vi è alcuna garanzia che quando l'attività del virus aumenta, tali neoplasie non compaiono su altre aree della pelle.

L'uso di azoto liquido nel trattamento delle infezioni otorinolaringoiatriche

La criodistruzione delle tonsille viene eseguita in anestesia locale, per la quale la lidocaina viene utilizzata come anestetico. L'intera procedura non richiede più di 2 minuti: un minuto per colpire ogni ghiandola.

Il gonfiore degli archi palustri e della lingua appare molto raramente e passa attraverso 30 minuti dopo la procedura.

Il dolore durante la deglutizione si verifica dopo 2-4 ore e dura circa una settimana. Inoltre, sulle ghiandole appare un rivestimento bianco che scompare dopo 7-10 giorni.

È necessario eseguire le seguenti procedure dopo la criodistruzione delle tonsille:

  • risciacquare la laringe e le ghiandole con soluzioni antisettiche;
  • sciogliere compresse anti-infiammatorie e pasticche con anestetici.
Cos'è la criodistruzione?

Una dieta è obbligatoria. Dalla dieta, sono esclusi i prodotti che irritano la mucosa laringea. Questi includono cibi piccanti, salati e piccanti, piatti molto caldi o molto freddi.

L'esame di controllo è nominato dopo 3 settimane. Durante questo, viene determinata la data della procedura ripetuta. Nella maggior parte dei casi, la cauterizzazione con azoto liquido per ottenere il risultato ottimale viene ripetuta un mese dopo.

I maggiori tonsille vantaggio Criodistruzione ad altri tipi di operazioni - dopo le tonsille sono autopulenti delle secrezioni accumulate le lacune, e quindi l'attività immunologica del tessuto si riduce, e la possibilità di processi infiammatori nella gola viene minimizzata.

Il fatto che dopo la cauterizzazione dell'azoto liquido non lasci cicatrici, è molto importante. Il paziente non ha bisogno di un addestramento preliminare, non deve andare in ospedale. L'operazione viene eseguita su base ambulatoriale e puoi lasciare l'istituto medico entro e non oltre 2-3 ore dopo l'intervento medico.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

64 − = 59